Secondo Seminario: “La funzione della mediazione penale nel percorso della Giustizia Riparativa: quando e come diventa possibile?”

Secondo seminario del Ciclo:
“Fine pena ora”. La Giustizia Riparativa, un percorso dalla punizione all’assunzione di responsabilità.

L’Associazione Psi.f.i.a. – Psicoterapeuti per la Famiglia, l’Infanzia e l’Adolescenza, in collaborazione con Ondf (Osservatorio Nazionale sul Diritto di Famiglia Sez. di Lecce), presentano un ciclo di seminari che ha l’intento di proporsi come un tavolo di lavoro che riunisca e metta a confronto le principali figure professionali coinvolte quando una persona – sia essa adulto o minore – commette un reato. La Giustizia Riparativa sembra essere, infatti, il contenitore all’interno del quale ad essere tutelata è prima di tutto la persona, sia essa la vittima oppure l’autore del reato.

Razionale

La mediazione penale costituisce una tra le forme più compiute di Giustizia Riparativa, essendo basata su principi di solidarietà e responsabilità che si pongono l’obiettivo di evitare la reiterazione del reato. Nello specifico, i percorsi di mediazione penale hanno lo scopo di avvicinare la vittima ed il reo, operando all’interno di quella frattura che il reato commesso ha determinato tra le due parti, ma anche tra loro e la comunità di appartenenza. Si tratta di un lavoro molto complesso e per tale motivo richiede un’accurata valutazione, all’interno di un lavoro di rete integrato tra i vari servizi territoriali. A tal proposito, si intende condividere il modello di “Giustizia Riparativa” proposto dalla Cooperativa Sociale L’Ovile di Reggio Emilia, evidenziando come l’approccio umanistico del loro modello ben si presti alla strutturazione di un intervento di mediazione penale che vede vittima e reo entrambi nel diritto di essere accolti per poter risanare e riparare il danno arrecato e/o subito, andando oltre il bisogno di risarcimento e l’espiazione della colpa fine a sé stessa.

Durante il seminario, sarà interessante mettere in campo le voci delle Istituzioni che a vario titolo si occupano di Giustizia Riparativa, cercando insieme di coglierne il valore e, allo stesso tempo, di riflettere sulla difficoltà di incastonare la mediazione all’interno di un autentico percorso di Giustizia Riparativa. In tal senso, sarà fondamentale riflettere sulle figure professionali del Giudice, dell’Avvocato delle parti e del Funzionario dei Servizi Sociali: come tutte queste figure professionali si potrebbero interfacciare con questo strumento? E come, a loro volta, potrebbero renderla possibile?

La partecipazione è gratuita.

Posti disponibili:  100. 

I seminari sono rivolti ad avvocati, magistrati, giudici onorari, assistenti sociali, educatori di comunità, mediatori, medici specialisti in Psichiatria e psicologi, con l’obiettivo formativo di evidenziare come la concertazione interdisciplinare costituisca la Giustizia Riparativa, intesa non come protocollo da applicare nelle sue singole parti e nel chiuso del proprio operato, ma piuttosto come un dispositivo che possa determinare un reale processo riparativo nei confronti della vittima, del reo e della comunità che li accoglie.

In fase di accreditamento per assistenti sociali (il Seminario è  in fase di accreditamento da parte dell’Ordine degli Assistenti Sociali della regione Puglia). 

In fase di Accreditamento per gli avvocati (il Seminario è in fase di accreditamento dall’Ordine provinciale degli avvocati di Lecce)

Patrocini Richiesti: 
  • Comune di Lecce
  • Provincia di Lecce
  • Ordine degli Psicologi della Puglia
  • AIPPI – Associazione Italiana di Psicoterapia Psicoanalitica dell’Infanzia, dell’Adolescenza e della Famiglia
  • Ordine degli Avvocati di Lecce
  • Ordine degli Assistenti Sociali della Puglia 

PROGRAMMA

Rinviato a Febbraio 2021

15,00-15,30 – registrazione partecipanti

15,30- 16,00 – saluti istituzionali

Dott. Carlo Salvemini (Sindaco Comune di Lecce)

Ass. Silvia Miglietta (Ass. al Welfare Comune di Lecce)

Dott. Stefano Minerva (Presidente della Provincia di Lecce)

Avv. De Mauro Antonio Tommaso (Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Lecce)

Dott. Vincenzo Gesualdo (Presidente dell’Ordine degli Psicologi della Regione Puglia)

Dott.ssa Patrizia Marzo (Presidente dell’Ordine degli Assistenti Sociali Consiglio Regionale Puglia)

Modera  Sara Scrimieri (Psicologa, Psifia – Ondif)

16,00 – 16,30  Apertura lavori

              Paola Gatto (Avvocato, Presidente Ondf) – Anna Vantaggio (Psicoterapeuta, Presidente Psifia)

16,30- 16,45  Il Giudice e la giustizia riparativa: quale “mediazione” possibile?

Giovanni Gallo (GUP Tribunale di Lecce)

16,45 – 17,00 La mediazione pensale e le sue applicazioni: risorse e limiti!

Caterina Pongiluppi (Mediatore penale, Responsabile del Centro di Mediazione Sociale e dei Conflitti del Comune di Reggio Emilia – Coop. Soc. L’Ovile – Reggio Emilia)

17,00- 17,15  La funzione dell’avvocato nella mediazione penale

Renata Minafra  (Avvocata penalista)

17,15- 17,30  Il servizio sociale nell’esecuzione penale, in particolare esterna: evoluzione e prospettive

Silvestro Pati (Funzionario di Servizio Sociale – Udepe Lecce) 

 17,30 – 18,30   Discussione con la sala

18,30- 19,00  Conclusioni e fine lavori

Per informazioni e iscrizioni:

Contattare la segreteria organizzativa all'indirizzo:

centropsifia@gmail.com

indicando nell’Oggetto della mail “Info Ciclo di seminari sulla Giustizia Riparativa”

Per scaricare la Scheda di Iscrizione cliccare sul tasto apposito in fondo la pagina

Sede del Convegno

Aula Primo Tondo, Palazzo de Pietro, Via Umberto I – Lecce

Segreteria Scientifica

Dott.ssa Anna Vantaggio, Avv. Laura Manta, Dott.ssa Sara Scrimieri, Dott.ssa Maristella Taurino, Dott.ssa Rossella Loparco, Avv. Paola Gatto.

Segreteria Organizzativa

Associazione Psi.f.i.a.
www.centropsifia.it
e-mail: centropsifia@gmail.com
(referente Dott.ssa Anna Vantaggio)
Osservatorio Nazionale sul Diritto di Famiglia – Sez. di Lecce
e-mail: ondf.lecce@gmail.com
(referente Avv. Laura Manta)

Sponsor