Il tempo delle attese in oncologia

In occasione della 3° Giornata Nazionale della Psico-oncologia, l’Associazione “Il Mantello di San Martino” ONLUS con il Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo dell’Università del Salento propongono una giornata di incontri e dibattiti con lo scopo di promuovere la cultura della psico-oncologia grazie anche alla partecipazione attiva degli operatori dell’Hospice di San Cesario di Lecce – ASL di Lecce (Dirigente Responsabile Dott. Vincenzo Lucio Caroprese). Il tema di quest’anno riguarda “Il tempo delle attese in oncologia” . Nella malattia oncologica e in tutte le fasi del percorso di cura (dalla diagnosi al follow-up, in caso di recidive e in fase avanzata) il fattore tempo può assumere delle connotazioni spesso molto diverse per i pazienti, per i familiari e per i curanti. Esistono infatti tempi tecnici, oggettivi, ma anche tempi percepiti, soggettivi e strettamente collegati alla sfera emotiva e psichica di ciascun individuo. Obiettivo del convegno è proprio il confronto e la condivisione sia di esperienze e vissuti psicologici di ciascuno (operatori, pazienti e familiari) ma anche la condivisione di strumenti di lavoro e di competenze grazie anche al contributo dei relatori che verranno da Roma Direttori della Scuola di Psicoterapia SIPSI: il prof. Domenico A. Nesci (Specialista in Psichiatria Fondazione “A. Gemelli” Roma, Psicoanalista IPA), il Dott. Tommaso A. Poliseno (Specialista in Psichiatria, Responsabile Percorso Residenziale Preventivo – ASL ROMA1, Membro Ordinario del Laboratorio di Gruppoanalisi) e la Dott.ssa Simonetta Averna (Medico- Consigliere IAPIS). L’organizzazione scientifica dell’incontro si deve al Prof. Antonio Godino e alla Prof.ssa Maria Rita Serio dell’Università del Salento; alla Psicologa dell’Hospice Dott.ssa Giovanna Fersini e Psicologa dell’Associazione “Il Mantello di San Martino” ONLUS Dott.ssa Maristella Taurino (Socia Psifia). L’evento si rivolge a tutti i professionisti del settore della Psico-oncologia, a tutte le Associazioni di volontariato per l’assistenza al paziente oncologico, agli studenti, ai cittadini e a tutti coloro che si vogliono avvicinare a tali tematiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.